giovedì 10 novembre 2016

POCHI GIORNI A 1 ANNO

Quasi 5 mesi di assenza. E mi dispiace.
Perchè il viaggio di Achille non è finito. 
Perchè chi non lo conosce, non lo vede scorrazzare sul monopattino insieme al fratello e alla sua mamma che gli sta dietro sulla  Graziella al mattino, con zero gradi, il naso e le gote rosse e lo zaino di scuola in spalla.
Perchè chi non lo conosce non lo vede fare il tuffo a bomba in piscina con i suoi compagni di classe.
Perchè chi non lo conosce non sente i suoi capricci perchè non vuole entrare in casa alle 17.30, quando inizia l'imbrunire, ma pretende di continuare ad accatastare la legna con la nonna.
La quotidianità con tutti gli impegni di una mamma di tre bambini ha preso il sopravvento.
Ma Achille è tornato bello, anche se per me è sempre stato bellissimo!
Forse riprendere in mano il blog significava per me rivedere cosa era successo prima e quindi riviverlo. 
Ricordo l'anno scorso a Natale tra i regali un pigiamino di HM con i minions: Achille era talmente gonfio di cortisone che era stato impensabile farglielo indossare ... e ora lo mette.
Spesso mi tornano alla mente singoli episodi trascorsi in questo anno che non saprei sinceramente come definire, perchè per me è stato tremendo, di un dolore lancinante da sentirti strappare il cuore dal petto. Pero' poi succede che Achille mi viene vicino, si accartoccia al mio fianco sul divano e mi dice :" Ti ricordi mamma che bello quando in ospedale dormivamo insieme, vicini vicini e tu  mi tenevi la mano?".
Per Achille questo anno non è stato straziante.
Questo mi riempie il cuore, o meglio la parte di cuore che si è completamente ghiacciata il 13 novembre 2015 si riscalda, si riscalda solo per un attimo.
Sono cambiata, tutti sono cambiati, è inevitabile che succeda.
E' come se amassi la mia famiglia con metà cuore a disposizione, non la amo di meno, anzi forse piu' di prima, ma così a volte ti toglie il fiato...

























E cosi finiva la nostra splendida estate.



Google+ Followers