mercoledì 6 aprile 2016

Pensieri notturni

La notte è stata movimentata. È stata la terza notte in una camera doppia, perché di bambini ammalati ce ne sono sempre tanti... L'infermiera è venuta diverse volte per aggiungere flebo , controllare la pompa, leggere i dati di pipì e stare in una doppia vuol dire che il tempo di permanenza , di luce accesa e di rumore è doppio. Inoltre la pompa di Achille sì anche bloccata x cui si è aggiunta a tutto questo anche la ricerca di una nuova e la sostituzione.
Dormo con Achille perché la poltrona a me dedicata è comodissima x sedersi ma impossibile dormirci. Fa caldo e così non riuscendo a dormire penso: a quante cuffie ho fatto in questi tre giorni, ai gomitoli di lana che ho ancora nell'armadio, a quale colore scegliere la mattina seguente... I pensieri però sono anche tristi, mi viene improvvisamente in mente chi è la piccola bimba che è tristemente mancata a causa del neuro blastoma di cui mi aveva parlato una mamma! Subito non mi era venuta alla mente, ne vedi così tanti di bambini e di mamme e grazie a Dio i nostri ricoveri sono sempre stati quelli strettamente necessari non essendosi  di Achille mai ammalato  nel corso dell'inverno.          Ma in questa lunga notte calda e movimentata mi sono ricordata di averla conosciuta quella dolce e gracile bimba accompagnata dalla sua bella famiglia, bella e giovane mamma, bella e giovane nonna , simpatico papà.... Li penso e stringo forte a me il mio piccolo Achille e prego.

Google+ Followers